Regolamento

Cari genitori,
la scuola dell’infanzia è un luogo di crescita e di apprendimento nel quale i bambini sperimentano i loro primi importanti passi verso l’autonomia. Cominciano gradualmente ad entrare a far parte di una vita comunitaria, fatta necessariamente di regole e che offre una socialità allargata ed arricchente.
Per garantire ai bambini una tranquilla e regolare giornata di scuola scandita da ritmi e riti significativi, sono necessarie la nostra preziosa collaborazione e la fiducia in tutte le persone che vi operano: la direzione, le insegnanti e il personale.
È altrettanto fondamentale il rispetto di alcune regole, pensate per agevolare e uniformare il comportamento di ognuno, favorendo così una collaborazione serena e costruttiva.

PERCHE’ UN REGOLAMENTO?
Il regolamento serve sostanzialmente a riconoscersi come parte integrante di un contesto sociale.
Conoscere il regolamento serve agli adulti e dà sicurezza ai bambini.
Rispettarlo è la prima significativa azione di riguardo nei confronti degli altri e dei bambini in particolare. Tanto più lo faremo nostro, tanto meno avrà bisogno di rigidità.

ORARIO
L’orario di ingresso è dalle ore 8.30 alle ore 9.00 e non oltre.Il rispetto dell’orario da parte degli adulti consente ai bambini di vivere un distacco non frettoloso e consente alle insegnanti un’accoglienza adeguata
L’orario di uscita è dalle ore 15.45 alle ore 16.00 e non oltre.
Anche in questo caso i genitori sono invitati alla puntualità, per permettere al bambino di concludere in modo sereno la giornata scolastica
È prevista l’uscita antimeridiana dalle ore 12.15 alle ore 12.30 previa comunicazione scritta.
Qualunque altro tipo di orario deve essere debitamente richiesto per iscritto e autorizzato dalla Coordinatrice.
All’entrata i bambini devono essere sempre accompagnati all’interno dell’edificio scolastico e consegnati al personale presente nell’atrio.
All’uscita i bambini non possono essere consegnati a minori o a persone non espressamente autorizzate per iscritto dai genitori.
È assolutamente vietato l’utilizzo dei giochi e del materiale psicomotorio, collocati nei saloni, durante il momento dell’uscita, per motivi di ordine e di sicurezza.

FREQUENZA/ASSENZA
Al fine di un buon inserimento e di una serena permanenza a scuola è consigliabile evitare una frequenza discontinua.
Per i periodi prolungati di assenza occorre informare la scuola e fornire la relativa documentazione, in quanto dopo 30 giorni di assenza ingiustificata il bambino perde il diritto alla conservazione del posto.
Non è ammessa la frequenza ai bambini che presentano ingessature o punti di sutura, per motivi di sicurezza.
Per i bambini che hanno effettuato una vaccinazione e necessitano di un periodo di osservazione (digiuno, possibili reazioni, ecc…) la scuola declina ogni responsabilità.

SOMMINISTRAZIONE FARMACI
In casi eccezionali, le insegnanti possono somministrare farmaci salva-vita, purché ricorrano le seguenti condizioni:

  • Prescrizione del medico curante, contenente la posologia e la descrizione dettagliata dei sintomi;
  • Richiesta scritta dei genitori.

CORREDO SCOLASTICO
Si consiglia che ogni bambino di 3 anni abbia a scuola una sacchetta di stoffa con un cambio completo per ogni eventualità, da riconsegnare prontamente dopo ogni utilizzo.
Per ogni oggetto personale e indumento deve essere indicato il nome del bambino.
Ogni bambino dovrà avere un grembiulino bianco ed una bavaglia contrassegnata con il nome.
Si consiglia un abbigliamento pratico che facilita i movimenti e consente al bambino piena autonomia nell’usufruire dei servizi igienici (evitare cinture, bretelle, ecc.).
La scuola declina ogni responsabilità per l’eventuale perdita di oggetti personali.

DIETA
È possibile fruire di una dieta alimentare personalizzata, secondo i seguenti criteri:

  • Per 3 giorni consecutivi, può essere somministrata la dieta in bianco, a seguito della compilazione da parte del genitore di un modulo ad uso interno, che dichiari effettivi disturbi (non sulla base delle preferenze alimentari dei bambini);
  • Per più di 3 giorni, è necessaria la richiesta del medico curante che verrà poi inoltrata all’ASL per gli adempimenti di conseguenza.

RAPPORTO SCUOLA-FAMIGLIA
Lungo il corso dell’anno sono previsti:

  • Un’assemblea generale
  • Assemblee di sezione
  • Colloqui individuali
  • Consigli di intersezione (ne fanno parte le insegnanti, i rappresentanti dei genitori, una rappresentante del personale ausiliario e la Coordinatrice)

Durante lo svolgimento dei suddetti incontri non è consentita la permanenza dei bambini nell’edificio scolastico per motivi di sicurezza.

ASSENZE E CERTIFICAZIONI
Per quanto riguarda le assenze si osservano le seguenti norme:

  • Assenza per malattia: non è previsto il certificato medico, è buona prassi comunicare alla scuola l’assenza e segnalare eventualmente la comparsa di malattie infettive. In caso di assenza a seguito di allontanamento da scuola, è necessario presentare l’autocertificazione di avvenuta guarigione (con apposito modulo)
  • Assenza per malattia infettiva: per la riammissione a scuola, il genitore presenta un’autocertificazione di avvenuta guarigione, a seguito della consultazione del Pediatra curante.
  • Assenza per motivi di famiglia: se durante l’anno scolastico si verifica la necessità di assentarsi da scuola per motivi non inerenti la salute del bambino (vacanze etc.) per un periodo superiore a 3 settimane, si richiede una dichiarazione datata e firmata dal genitore indicante il periodo di assenza previsto.